San Fortunato

 

San Fortunato, attribuito a Vitale da Bologna e aiuti, nella parete centrale a sinistra. 

Si identifica con S.Fortunato in riferimento agli attributi raffigurati (palma) e alla posizione che occupa l'affresco rispetto al S. Ermacora.  E' stato probabilmente scelto come soggetto per i riferimenti con la storia dell'edificio. Il culto dei santi eponimi della Chiesa di Aquileia stato rinnovato dal Bertrando.